STUDIO DENTISTICO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Igiene e prevenzione

Igiene e prevenzione

La prevenzione riguarda tutti i mezzi e metodi conosciuti per combattere ed evitare le più comuni malattie della bocca: la carie e la malattia parodontale.

 

Le basi fondamentali della prevenzione sono l'igiene dentale domiciliare e professionale (lotta alla placca batterica), l'igiene alimentare (lotta agli zuccheri) e le visite periodiche di controllo in Studio.

Conservativa

Conservativa

Sotto questo termine troviamo tutte le cure dentarie necessarie per ripristinare la salute dei denti colpiti dalla malattia detta carie.

 

Si esegue la pulizia e la disinfezione della cavità del dente causata dalla carie, l'asportazione del tessuto malato e infetto e la successiva ricostruzione della sostanza dentale perduta con materiale da otturazione.

 

I materiali da otturazione usati sono resine composite estetiche di ultima generazione, costituite da una matrice organica (resina) e da una parte inorganica (ceramica o vetro) che conferisce robustezza, resistenza alle abrasioni e lucentezza.

Endodonzia

Endodonzia

Con endodonzia si intende quella branca dell'odontoiatria che si occupa di quello che troviamo "all'interno il dente";

 

quindi questa branca si occupa delle patologie della polpa (il cosiddetto nervo, in realtà contiene anche arterie e vene) ma anche dei denti già "devitalizzati" che, per vari motivi, provocano infiammazione e dolore ai tessuti circostanti (ad esempio ascessi o granulomi).

 

Un trattamento endodontico è costituito essenzialmente da 2 fasi:

- lo svuotamento completo dei canali delle radici con accurata disinfezione;

- il loro completo riempimento con un materiale plastico chiamato guttaperca.

Protesi fissa

Protesi fissa

Quando il dente è compromesso in modo grave ed un restauro "conservativo" non basta per garantirne un'adeguata robustezza, si utilizzano manufatti su misura prodotti nel laboratorio odontotecnico che vengono cementati sui denti naturali preparati "a moncone".

 

 

 

Questo tipo di protesi consente di ricostruire denti singoli compromessi (corona singola) ma anche di sostituire uno o più denti mancanti (ponte) nei casi in cui la chirurgia implantare non sia possibile.

 

I restauri protesici fissi possono essere prodotti con diversi materiali, dalla resina (usata normalmente per protesi provvisorie) alla ceramica (che per le sue caratteristiche è il materiale di scelta principale per qualsiasi restauro fisso definitivo);

Implantologia a carico differito e a carico immediato

Implantologia a carico differito e a carico immediato

L'implantologia è la branca dell'odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti naturali mancanti mediante impianti in titanio sui quali vengono collegati i nuovi denti artificiali.

In base al momento in cui si connettono i denti agli impianti si parla di carico differito e di carico immediato.

 

Il carico differito è la tecnica tradizionale che prevede di “caricare” ovvero di fissare la corona sugli impianti solamente quando e’ avvenuta la completa guarigione dell'osso attorno all'impianto (osteointegrazione); pertanto in media gli impianti inseriti nell’arcata superiore verranno caricati dopo 5-6 mesi dal loro inserimento mentre gli impianti inseriti nell’arcata inferiore verranno caricati dopo 3-4 mesi dal loro inserimento.

 

Con il termine "Implantologia a carico immediato" si indica una tecnica grazie alla quale è possibile inserire gli impianti in titanio e caricarli con corone provvisorie, ponti provvisori o la dentiera definitiva in una sola seduta o al massimo entro 48 ore dall’intervento.

Il carico immediato offre numerosi vantaggi in termini di tempo e disagi del paziente ma per questa tecnica è necessario effettuare analisi approfondite, in quanto non tutti i casi clinici sono predisposti a questo tipo di intervento.

Protesi mobile

Protesi mobile

La protesi mobile riguarda tutti gli apparecchi facilmente rimovibili dal paziente, dalla protesi totale (la "dentiera") agli scheletrati (particolari protesi parziali rinforzate da uno "scheletro" di metallo e agganciate ai denti residui) fino alle protesi mobili parziali provvisorie (che vengono di solito utilizzate per la sostituzione immediata di denti estratti, in attesa di guarigione).

Chirurgia orale

Chirurgia orale

La chirurgia orale comprende un ampio numero di interventi eseguiti in anestesia locale per il trattamento di numerose situazioni cliniche, tra cui:

 

  • estrazioni dentarie
  • estrazioni di denti inclusi
  • rimozione chirurgica di granulomi o lesioni della mucosa
  • incisione di ascessi
  • liberazione/rimozione di frenuli
  • asportazione di tessuto osseo o gengivale in eccesso

Odontoiatria infantile e Ortodonzia

Odontoiatria infantile e Ortodonzia

L'ortodonzia corregge i difetti del combaciamento delle arcate dentarie tra loro o i difetti di posizione dei singoli denti.

Si divide in ortodonzia intercettiva (trattamenti che portano i denti nella posizione corretta prima che sia ultimata la loro crescita), classica (corregge i difetti di posizione dei denti in rapporto con gli altri denti e i tessuti della bocca) e preprotesica (ha lo scopo di "preparare il terreno" alle ricostruzioni protesiche).

 

Esistono diverse tecniche ortodontiche con metodi, tempi e modi diversi ma tendono tutte allo stesso scopo: il ripristino di una corretta funzione masticatoria in abbinamento ad una buona estetica.

Sbiancamento

Sbiancamento

Lo sbiancamento dei denti consiste nell'applicazione di gel professionali che vengono assorbiti dallo smalto e dalla dentina sottostante; all'interno del tessuto dentale gli sbiancanti rilasciano radicali di ossigeno che distruggono le molecole dei pigmenti colorati, rendendole incolore e lasciando i denti più chiari.

 

I prodotti di ultima generazione hanno un effetto sbiancante stabile nel tempo a lungo, hanno pH neutro, quindi i denti non perdono nessun minerale e non vengono danneggiati; talvolta dopo il trattamento i denti possono subire un aumento di sensibilità, l'effetto è però temporaneo e sparisce dopo pochi giorni.

Gnatologia, bruxismo & bite

Gnatologia, bruxismo & bite

La gnatologia è la branca dell’odontoiatria che studia e cura, sotto tutti gli aspetti anatomico-funzionali, l’apparato masticatorio;

Una visita approfondita di tale apparato inteso come asse "denti-muscoli masticatori-ATM articolazione temporo-mandibolare" può mettere in luce la presenza di malocclusioni, parafunzioni (ad es. bruxismo), disturbi dell’ATM o cranio-cervico-mandibolari (con conseguenti cefalee, problemi articolari a collo e schiena, ecc.).

 

Dopo un’accurata anamnesi e la diagnosi la terapia utilizzata in gnatologia è il bite, una placca in resina che migliora la chiusura delle arcate dentarie e ristabilisce la loro posizione corretta.

Estetica del sorriso - Fillers

Estetica del sorriso - Fillers

 

I filler sono sostanze che vengono iniettate nella parte più superficiale della pelle per correggere gli inestetismi del viso, in particolare per rallentare i segni dell'invecchiamento.

Nello specifico ambito odontoiatrico i filler vengono usati per riempire (e quindi eliminare) i solchi e le rughe intorno alla bocca, per definire il contorno delle labbra e per aumentarne il volume.

 

A seconda della composizione del filler esistono filler biologici (Ac. Ialuronico, Agarosio, ecc. che vengono totalmente riassorbiti dalla cute in 6-8 mesi), filler sintetici (dalla durata illimitata perché non riassorbibili) e parzialmente sintetici (che si riassorbono ma molto più lentamente dei filler biologici, arrivando anche alla durata di due anni).

 

 

 

 

Copyright © 2017

I contenuti di questo sito web sono protetti dal Copyright © di Studio Dentistico Dott. Marco Massucco.

Tutti i diritti sono riservati.